No al diritto al suicidio (ANSA) – ROMA, 29 MAR – “Entro il 3 aprile il Governo deve costituirsi in giudizio davanti la Consulta sulla vicenda relativa al processo a carico di Marco Cappato per la morte di dj Fabo. In particolare il Governo e’ chiamato a sostenere la legittimità costituzionale della norma del codice penale che punisce il reato dell’istigazione o dell’aiuto al suicidio. Norma sulla quale la Corte d’Appello di Milano ha sollevato dubbi che, se confermati, introdurrebbero di fatto nel nostro ordinamento il diritto al suicidio”. Lo afferma in una nota il deputato della Lega Alessandro PAGANO. “Come si vede – sottolinea – si tratta di un passaggio fondamentale del nostro sistema non solo sul piano giuridico, ma anche etico e sociale. Equivale, ad esempio, a ritenere che chi trattiene colui che sta per lanciarsi da un ponte nel vuoto commette violenza privata. La mancata costituzione da parte del Governo, che anche se dimissionario e’ comunque nella facolta’ di intervenire, sarebbe dunque un fatto politico rilevante per il giudizio della Consulta. Oltre che inaccettabile. Presentero’ una interrogazione urgente nelle prossime ore per capire quale sia l’orientamento”, conclude. (ANSA). PDA 29-MAR-18 10:36

Share

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close