Il 22 ottobre il Tar del Lazio ha dato ragione a un nutrito gruppo di genitori, che avevano impugnato la delibera del Comune di Roma, di aumento delle rette di iscrizione agli asili-nido della Capitale, e di esclusione del bonus – precedentemente previsto – per il terzo figlio iscritto. È una grande vittoria delle famiglie romane, che già il 4 ottobre avevano manifestato portando nella piazza del Campidoglio un migliaio di passeggini vuoti. L’iniziativa del ricorso e della manifestazione è del consigliere comunale di Roma Gigi De Palo. L’ordinanza del Tar è provvisoria, e il giudizio definitivo arriverà a gennaio, ma testimonia che quando vi è un impegno serio i risultati non mancano.

Share