fbpx
Suppletive del CSM: vince il non voto, e fra i votanti prevalgono i ‘moderati’

Suppletive del CSM: vince il non voto, e fra i votanti prevalgono i ‘moderati’

Con un astensionismo (più schede bianche) pari al 44%, i magistrati italiani hanno eletto nelle suppletive svolte l’11 e il 12, quale componente togato del CSM e in sostituzione di un dimissionario, Tiziana Balduini, presidente di sezione al Tribunale di Roma, candidata di Magistratura Indipendente. La sconfitta della sinistra giudiziaria di Area e il ridimensionamento delle altre ‘correnti’ prospettano un tendenziale bipolarismo e un riequilibrio di posizioni.

(altro…)
Share
Politicamente corretto o nuova barbarie della riflessione?

Politicamente corretto o nuova barbarie della riflessione?

Se ciò che conta non sono più gli enti reali, nella loro sostanzialità, bensì le parole dell’uomo, quasi “parole in libertà”, è inevitabile che l’attenzione si rivolga in misura pressoché esclusiva ai modi di manifestazione del pensiero, piuttosto che agli oggetti reali del pensare: da ciò nasce l’attenzione quasi maniacale verso i toni e gli strumenti di trasmissione delle idee, prima ancora che verso i contenuti delle idee medesime; e la verità del pensiero non si misura più nella corrispondenza o difformità dello stesso rispetto alla realtà, quanto nel grado di approvazione o disapprovazione sociale di una determinata linea ideologica. Dal prossimo numero di L-Jus anticipiamo questo saggio del prof. Gabriele Civello, docente di diritto penale e avvocato a Padova.

(altro…)
Share
“Picciotti, che cosa vi ho fatto?” La Via Crucis di Rosario Livatino

“Picciotti, che cosa vi ho fatto?” La Via Crucis di Rosario Livatino

In occasione della Via Crucis organizzata per ieri, 2 aprile, dall’associazione Ultimi di don Aniello Manganiello, parroco di Scampia, Domenico Airoma, procuratore della Repubblica di Avellino e vicepresidente del Centro studi Rosario Livatino, ha così pregato in corrispondenza della XII Stazione, Gesù muore sulla Croce.

(altro…)
Share
Autismo, 2 aprile Giornata mondiale della consapevolezza

Autismo, 2 aprile Giornata mondiale della consapevolezza

In Italia interessa circa 500mila famiglie, nel mondo un bambino su 160

Domani 2 aprile 2021 è la XIV Giornata Mondiale per la consapevolezza sull’autismo. Istituita dall’Onu nel 2007, essa non soltanto richiama l’attenzione sui diritti delle persone con spettro autistico, ma sollecita politiche di indirizzo nazionali e regionali, allo scopo di individuare azioni e strategie per attivare una rete di interventi precoci e mirati.

(altro…)
Share
700 anni dopo: attualità di Dante per l’impegno politico del cristiano

700 anni dopo: attualità di Dante per l’impegno politico del cristiano

1. Il tema della laicità e dell’impegno politico dei cristiani non sono sfuggiti alla riflessione di Dante Alighieri, di cui oggi si celebra la giornata: la lettura delle sue opere – e per queste tematiche, soprattutto della Divina Commedia e della Monarchia ‒ sono di grande ausilio e attualità. Da militante politico, egli puntò il dito con coraggio contro i mali della società, contro la degenerazione dei costumi e di una politica non orientata al bene comune, bensì al perseguimento di interessi personali. Attingendo alla morale naturale prima ancora che a quella cristiana, egli ebbe il merito di denunciare la corruzione dilagante, mostrandone le conseguenze infauste, in una visione comunitaria – di evidente ispirazione cristiana ‒ per cui la salvezzanon può essere raggiunta attraverso un percorso solitario di redenzione, necessitando piuttosto dell’impegno di tutti, nella consapevolezza della comune appartenenza a Dio quali figli.

(altro…)
Share
ClubHouse: social senza privacy?

ClubHouse: social senza privacy?

Il social del momento, Clubhouse, è fortemente criticato a seguito della sua politica sulla privacy, che appare mettere a rischio i dati personali degli utenti. Dopo un primo momento di successo, fra gli utenti vi è più titubanza a scaricare questa app.

(altro…)
Share
Neuroscienze e diritto: quale sorte per la libertà?

Neuroscienze e diritto: quale sorte per la libertà?

Quella forense è una delle aree di maggiore impatto per le neuroscienze, per il rilievo dei dati neuroscientifici ai fini della costituzione di una valida prova scientifica all’interno del processo, e della conseguente valutazione giudiziaria. I rischi per l’accertamento della responsabilità derivano dall’acritica assunzione di parametri deterministici.

(altro…)
Share
Ludopatia: la pandemia fa crescere l’allarme

Ludopatia: la pandemia fa crescere l’allarme

1. In tempi di restrizioni e isolamento sociale, il gioco d’azzardo lecito è stato limitato alle lotterie istantanee Gratta&Vinci e al gioco on line, rendendo ancora più complessa la condizione dei ludopatici. A prima vista, la chiusura dei luoghi di gioco a seguito dei provvedimenti anti-Covid parrebbe un aiuto per coloro che erano in cura nei servizi per “disturbo da gioco d’azzardo”, una forma di dipendenza comportamentale, complessa e multidimensionale, inserita nel Diagnostic and Statistical Manual of mental disorders 5th edition (DSM-5) nella categoria delle dipendenze (Substance-Related and Addictive Disorders).

(altro…)
Share
Caregiver familiare: un ruolo da riconoscere e tutelare

Caregiver familiare: un ruolo da riconoscere e tutelare

Si torna a parlare dilegge sui caregiver familiari, dopo un periodo – quello della pandemia e del blocco totale – che ha stremato chi già si occupava h 24 di un familiare non autosufficiente e ha dovuto affrontare da solo tutto il carico assistenziale. Le difficoltà sono aumentate per la chiusura dei centri di assistenza, le difficili situazioni delle RSA, l’interruzione dei rapporti lavorativi con le badanti.  Riconoscere e tutelare i caregiver e tutti coloro che assistono familiari, coprendo una parte importante del welfare del nostro Paese, è quindi una priorità.

(altro…)
Share