fbpx

centro livatino logoCENTRO STUDI ROSARIO LIVATINO

ULTIMI ARTICOLI

La maternità surrogata di nuovo all’esame delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione

La maternità surrogata di nuovo all’esame delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione

Alla Corte di cassazione è stato chiesto di valutare se non debba ormai essere rimeditata la decisione secondo cui il divieto di maternità surrogata impedirebbe in ogni caso la trascrizione di provvedimenti giudiziali o atti stranieri accertanti rapporti genitoriali puramente intenzionali, che potrebbero nondimeno essere formalizzati attraverso il ricorso all’adozione in casi particolari.

Share
Il Tribunale di Arezzo applica la legge e dice no all’indicazione di due mamme sull’atto di nascita

Il Tribunale di Arezzo applica la legge e dice no all’indicazione di due mamme sull’atto di nascita

Sull’atto di nascita può essere indicato soltanto il nome di una madre, ossia di colei che ha partorito il figlio: è quanto di recente ha affermato il Tribunale di Arezzo a conclusione di un giudizio avviato da due donne ed avente ad oggetto la richiesta di estendere ad entrambe lo status di madre dei due gemelli nati in Italia a seguito di fecondazione eterologa eseguita in Spagna.

Share
leggi tutto
Giuristi
Deontologia in toga, cover
Giuristi
Diritto e cinema

L-jus, la nuova rivista on line del Centro Studi Livatino

Droga le ragioni del no - copertina

Con la sentenza n. 51/2022 la Corte Costituzionale ha dichiarato non ammissibile il quesito referendario che puntava a rendere legale la coltivazione di piante da cui ricavare qualsiasi tipo di stupefacente, inclusi papavero da oppio e coca, e ad abolire la reclusione per il traffico e lo spaccio delle droghe c.d. leggere. Tuttavia lo sforzo per liberalizzare la droga prosegue: in tale direzione all’ordine del giorno dell’Aula della Camera dei Deputati, dopo l’approvazione in Commissione Giustizia, vi è un testo che riunisce varie proposte di legge. Con questo volume, che si inserisce nel solco dei precedenti sull’eutanasia e sul d.d.l. Zan, si intende offrire un quadro d’insieme che:- illustra gli effetti delle principali sostanze stupefacenti, in particolare dei derivati della cannabis, sul fisico, sul sistema neurologico e sull’equilibrio psichico, – riassume l’evoluzione del quadro normativo dalla prima legge di disciplina della materia fino alle più recenti sentenze costituzionali e di legittimità, e al testo unificato all’esame del Parlamento,- descrive il profilo criminologico del traffico, della diffusione e del consumo delle droghe in Italia,- replica ai più frequenti luoghi comuni che si usano per sostenere la legalizzazione di quelle c.d. leggere, anche alla luce di quanto accaduto negli ordinamenti che hanno introdotto leggi permissive, – apre la prospettiva sul pieno recupero della persona, sul quale sono impegnate da tempo le Comunità.

Video integrale del convegno Droga, le ragioni del no. Scienza, prevenzione, contrasto, recupero:

Video – Rosario Livatino ( Il Coraggio di ogni giorno – 21 giugno 2022 )

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Chieri (TO) – Beato Rosario Livatino

Chieri (TO) – Beato Rosario Livatino

Conferenza del Prof. Mauro Ronco sul Beato Rosario Livatino Interverranno P. Filippo Rubini O.P., priore Luigi Furgiuele, consigliere comunale del Comune di Chieri Giacomo Roggeri Mermet, Alleanza Cattolica Seguirà al termine della conferenza la Santa Messa nella...

Dichiarato inammissibile il referendum sulla depenalizzazione dell’omicidio del consenziente

di Radio Vaticana | Dal minuto 5' in poi intervista ad Alfredo Mantovano

Legge omofobia, perché non va

 

Copertina del volume

Un giudice come Dio comanda

Livatino. Un giudice come Dio comanda_copertina

In vece del popolo italiano

MATERIALI AUDIO E VIDEO

PER RICEVERE LA NOSTRA NEWSLETTER

Sostieni il Centro Studi Livatino

Share