fbpx
Osservatorio su Enti religiosi, patrimonio ecclesiastico e organizzazioni non profit

Osservatorio su Enti religiosi, patrimonio ecclesiastico e organizzazioni non profit

Mercoledì 24 gennaio 2024 è stato presentato, nella prestigiosa sede di Palazzo Cardinal Cesi a Roma e alla presenza di rappresentati e esponenti delle maggiori confessioni religiose, il Centro di ricerca universitario Osservatorio su Enti religiosi, patrimonio ecclesiastico e organizzazioni non profit, promosso dall’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”. Proponiamo di seguito la relazione introduttiva che l’Avv. Angelo Salvi ha svolto per conto del Centro studi Livatino.

(altro…)
L’effettività del diritto alle cure: la “priorità assoluta delle politiche sanitarie”

L’effettività del diritto alle cure: la “priorità assoluta delle politiche sanitarie”

Negli ultimi mesi molto si è detto sul fine vita, anche in considerazione della sentenza n. 242 del 2019 della Corte costituzionale. Il tema riguarda la malattia inguaribile e la cura, il progresso biotecnologico e i limiti della scienza medica, la vita e la morte dell’essere umano. Dignità umana e libertà personale sono al centro del dibattito, quasi fossero diventate categorie vuote, contenitori senza più un contenuto specifico, alle quali attribuire significati anche antitetici: c’è chi rivendica l’esistenza di un diritto al suicidio assistito in nome della libera scelta di una morte definita dignitosa  e chi riconosce che ogni vita umana è da proteggere nella sua dignità e libertà fino alla fine.

(altro…)
Riscrivere le fiabe? Cortellesi e il presunto sessismo nelle fiabe

Riscrivere le fiabe? Cortellesi e il presunto sessismo nelle fiabe

La LUISS ha inaugurato l’anno accademico 2023-2024 con un evento eccezionale, ospitando l’attrice e regista Paola Cortellesi. Quest’ultima, intervenuta nell’Aula Magna il mercoledì 10 gennaio, ha offerto agli studenti e al corpo docente un monologo in cui ha stigmatizzato gli stereotipi sessisti intrinseci in alcune delle più celebri fiabe, quali Biancaneve e Cenerentola. Sembra di essere al cospetto di uno degli ennesimi esempi di cancel culture, la tendenza, cioè a modificare i testi letterari per uniformarli alla sensibilità dei giorni nostri. Si confonde così l’arte, il contesto storico, le peculiarità di un autore, con le sensibilità contemporanee. Ed eliminare i personaggi sgradevoli e malvagi, inoltre, rischia di togliere ai ragazzi la capacità di distinguere il bello dal brutto, il buono dal cattivo, che sono sempre stati elementi fondanti delle fiabe classiche.  

(altro…)
Note circa la proposta di legge regionale sul suicidio assistito

Note circa la proposta di legge regionale sul suicidio assistito

1. La proposta di legge regionale di iniziativa popolare su “Procedure e tempi per l’assistenza sanitaria regionale al suicidio medicalmente assistito ai sensi e per l’effetto della sentenza della Corte Costituzionale n. 242/2019” richiede, anzitutto, di chiarire un equivoco di fondo, che essa si presta a generare fin dalla sua intitolazione.

(altro…)
The Care Day

The Care Day

Nove Regioni in dialogo con la società civile per una sanità che permetta a tutti il diritto a non soffrire. I seminari di lavoro, con oltre cento contributi di palliativisti, bioeticisti, giuristi, rappresentanti di associazioni e istituzioni sono promossi dal Network “Ditelo sui tetti”, invitando tutti i consiglieri regionali, e si svolgeranno in contemporanea presso le sedi dei consigli regionali di BasilicataEmilia RomagnaFriuli Venezia GiuliaLazioLombardiaMarcheToscanaSicilia e Veneto.

“Hai mai visto un bambino con la spina bifida?”

“Hai mai visto un bambino con la spina bifida?”

Il Network Sui Tetti (di cui il Centro studi Livatino fa parte) ha indetto per il prossimo giovedì 18 gennaio 2024 il “The care day”, una giornata di seminari regionali condivisi su cure palliative e fine vita, che si svolgerà contemporaneamente in nove regioni e che ha lo scopo di sensibilizzare i territori e le amministrazioni locali su un tema che alcune iniziative legislative popolari intendono portare all’attenzione dei Consigli regionali. Seguono alcune considerazioni e riflessioni in vista del predetto evento.

(altro…)
Gianna Beretta Molla: Lettere. Una storia di amore e speranza

Gianna Beretta Molla: Lettere. Una storia di amore e speranza

Gianna Beretta Molla (1922-1962), medico, madre, coniugata a Pietro Molla, muore pochi giorni dopo la nascita della terzogenita, dopo aver deliberatamente scelto, in coscienza e convinzione piena, affidandosi alla Provvidenza, di salvare la vita portata in grembo, piuttosto che la propria. Beatificata da Giovanni Paolo II, il 24 aprile 1994, nell’Anno Internazionale della Famiglia, è stata poi proclamata santa dallo stesso Pontefice, il16 maggio 2004. Nell’omelia, il Santo Padre disse di lei: < dell’amore divino Gianna Beretta Molla fu semplice, ma quanto mai significativa messaggera. Pochi giorni prima del matrimonio, in una lettera al futuro marito, ebbe a ascrivere: “l’amore è il sentimento più bello che il Signore ha posto nell’animo degli uomini. Sull’esempio di Cristo …questa santa madre di famiglia si mantenne eroicamente fedele all’impegno assunto il giorno del matrimonio Possa la nostra epoca riscoprire, attraverso l’esempio di Gianna Beretta Molla, la bellezza pura, casta e feconda dell’amore coniugale, vissuto come risposta alla chiamata divina.”>[1]

(altro…)
Sull’atto di nascita la madre può essere una sola: lo conferma la Cassazione

Sull’atto di nascita la madre può essere una sola: lo conferma la Cassazione

Il pubblico ufficiale, nel redigere l’atto di nascita di un minore nato in Italia, non può indicare quali genitori persone dello stesso sesso ed è pertanto legittimo il suo rifiuto al ricevimento della dichiarazione di riconoscimento da parte della c.d. “madre intenzionale”. La Cassazione, con l’ordinanza n. 511/2024 pubblicata l’8 gennaio 2024, ha ribadito che gli atti di nascita formati in Italia non possono contenere l’indicazione di due “mamme” poiché detta indicazione contrasterebbe con quanto previsto dall’ordinamento italiano[1] .

(altro…)