TRIPTORELINA E DISFORIA DI GENERE

TRIPTORELINA E DISFORIA DI GENERE

Organizzato dal Centro Studi Rosario Livatino e da Scienza & Vita il prossimo venerdì 21 settembre, con inizio alle ore 15 si terrà il workshop   

 
             Triptorelina e disforia di genere      
            Problemi e prospettive in vista della decisione Aifa

(altro…)

Share
Perché ci preoccupa il sì a un farmaco per bambini nel limbo gender fluid

Perché ci preoccupa il sì a un farmaco per bambini nel limbo gender fluid

Il Centro Studi Livatino, formato da magistrati, docenti universitari, avvocati e notai, esprime sorpresa e preoccupazione per il parere positivo espresso dal Comitato nazionale per la bioetica (Cnb), interpellato dall’Aifa, all’uso della triptorelina nei casi di diagnosi di disforia di genere. Il parere positivo riguarda, cioè, la possibilità di bloccare la pubertà in preadolescenti cui è stata diagnosticata la disforia di genere: si tratta di minori che hanno la “percezione” del proprio genere diversa rispetto a quella riconosciuta alla nascita. (altro…)

Share
Triptorelina: rassegna stampa sul comunicato del Centro Studi Livatino

Triptorelina: rassegna stampa sul comunicato del Centro Studi Livatino

A seguire una breve rassegna stampa sul comunicato del Centro Studi Livatino a proposito del parere espresso dal Comitato Nazionale di Bioetica sull’uso della triptorelina nei casi di diagnosi di disforia di genere. 

 

Libero del 25 luglio 2018
LIBERO_25_07_2018

Agensir:  Bioetica: Parere Cnb su disforia di genere. Centro studi Livatino: “Autorizzazione a uso di farmaco suggerisce modello ‘gender fluid’ in età sempre più precoce”

Share
Disforia di genere: osservazioni a margine del parere del CNB

Disforia di genere: osservazioni a margine del parere del CNB

Osservazioni a margine del parere del CNB sull’uso della Triptorelina per la Disforia di genere

di Antonio Casciano – PhD Fondazione Ut vitae habeant
* in esclusiva per questo sito *

  1. Il Comitato Nazionale per la Bioetica (CNB), in risposta ad un quesito posto, lo scorso 10 aprile, dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), ha elaborato un parere sull’eticità dell’uso della Triptorelina (TRP) per il trattamento di adolescenti affetti da Disforia di genere (DG). Attualmente la prescrizione terapeutica, la predisposizione e l’assunzione del consenso informato in ordine a tale farmaco sono affidati alla responsabilità esclusiva del singolo medico, senza che sia previsto alcun filtro di verifica da parte di un Comitato etico. (altro…)
Share